Sull’antica via della Ghiara si staglia la mole imponente di uno dei più bei Palazzi rinascimentali di Ferrara, Palazzo Costabili, capolavoro assoluto, seppur incompiuto del grande architetto Ferrarese Biagio Rossetti.

Il Cortile centrale, i loggiati, lo scalone d’onore, l’articolarsi delle grandi stanze scandiscono la vita di una famiglia ducale di alto rango come evidenzia lo straordinario soffitto affrescato da Benvenuto Tisi da Garofalo, che riprende scene di vita di corte.

La vicenda di questo contenitore d’eccezione si intreccia con il destino dell’antica città di Spina, che inizia a svelarsi in maniera clamorosa all’epoca delle grandi bonifiche della prima metà del secolo scorso. Il Palazzo diventato scrigno delle testimonianze etrusche della città espone, nello sviluppo delle sue splendide sale, i resti dell’abitato di Spina e dei materiali che compongono i ricchi corredi funerari degli Spineti.

Bronzi etruschi, ori ambre ma soprattutto splendidi vasi attici, popolati dalle vicende mitiche di dei ed eroi ma anche da quelle quotidiane degli uomini che mettono in sintonia diretta gli abitanti dell’etrusca Spina con la grande Atene e ora con noi che quelle sale visitiamo.

INFO E CONTATTI

MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE DI FERRARA
via XX Settembre, 122 – Ferrara
tel.: 0532/66299
fax: 0532/741270
email: pm-ero.archeologico-fe@beniculturali.it
da martedì a domenica 9:30/17:00
chiusura biglietteria 16:30
chiuso il lunedì,
1° gennaio,
1° maggio
e 25 dicembre

 

 

 

 

 

 

 

 

Schede reperto